Il Pastore – Parte Prima (Proemio)

  • Quando uscirà il suo ultimo film, “Salò o le 120 giornate di Sodoma”, lei crede che scandalizzerà ancora una volta?
  • Io penso che scandalizzare sia un diritto, essere scandalizzati un piacere e chi rifiuta di essere scandalizzato è un moralista, il cosiddetto moralista.
  • Il sesso è politica?
  • Naturalmente
  • E la scatologia?
  • Anche la scatologia è politica. Non c’è nulla che non sia politica.
  • Il cannibalismo?
  • In certi ambienti è un fatto politico reale, in certi altri ambienti è un fatto politico metaforico.
  • Lei crede che sia il modo migliore di sbarazzarsi dei propri nemici politici?
  • Vede, ho fatto proprio in questi giorni due modeste proposte alla maniera di Swift: ho proposto di divorare gli insegnanti della scuola dell’obbligo e i dirigenti della televisione italiana.
  • Sono coriacei …
  • Beh … noi abbiamo buoni stomaci.

(Intervista a Pier Paolo Pasolini, 31 ottobre 1975)

Parte prima – Proemio

Difficile non è cantar l’amore

e le umane gesta d’un pover’ uomo

ed emozioni e voglie e le paure.

Quel che v’è scritto in questo picciol’ tomo

lavorar pel quale fu cosa dura,

giammai fu detto d’alcun’altro uomo.

Difficile sarà la vostra cura

nel proseguir senza nessun oltraggio

di codesto libello la lettura.

Donami Diva oltreumano coraggio

ché io possa ridir questa ventura,

a te, oh dea Lussuria, faccio omaggio.

Perduto fra la virente verzura

vi racconterò quello che un tempo ero

se non vi toglie fiato la premura.

M’innamorai, ma d’amore vero,

come il ragazzo imberbe s’innamora

della compagna di banco e nel nero

della notte la sogna nuda e indora

il suo desio l’aurora intatta

la mattina e, sveglio, d’averla spera.

Ricordo di Marie la bianca schiena,

il suo sesso che odora del vento

di Guascogna che spira sulla china

e dal mare d’Atlante come un canto

si spinge fino agli alti Pirenei.

Di Lei mi resta il ricordo, un pianto.

E confusi i suoi anni con i miei,

io l’amai, perdutamente, matto

e nessun altro uomo amerà più Lei.

Io là giunsi ancora giovinetto

sospinto da quelle stesse folate

che – ricordo ancora col corpo rotto –

il freddo Mistral rigetta a più fiate

sulla vallata che il Rodano ritorto

scava per morir nelle mareggiate

del Mediterraneo e ad ogni porto

sferza impetuoso tracimando a riva.

Io là giunsi ancora troppo corto

tra quei monti e la natura viva

ed i boschi e gli animali silvestri

e Lei che nella calura estiva

sogno ancora tra l’alture rupestri.

Il mio prima interesserà poco,

di come arrivai tra questi chiostri,

del passato a Bordeaux senza un amico,

la facoltà di lettere lasciata,

di quella vita presa come un gioco.

Quando per quella strada abbandonata

dal Signore, giunsi a Lourdes, arrivai

non per venerare la tanto amata

Vergine, seguire i miracolai

in quel viaggio della disperazione

o tentare gli improbabili rai

divini dell’eterna redenzione.

Ero bramoso di cambiare vita,

trasmutare la mia condizione

di piccolo uomo sempre in salita

nell’ambiguità del viver civile,

in corsa, sferzato dalla moneta

e poi mendico, in un campanile,

elemosinare la vita eterna

contrattando per un più signorile

posto presso chi ogni cosa governa.

Preferisco la vita più modesta

dell’algerin che nel tugurio sverna,

ma pensa ancora con la sua testa.

Avevo bisogno di fuggir via

da quell’assurdo mondo di tempesta,

cercare una vita che fosse mia

fuori da quella società di schiavi.

Ma quell’idea rimase utopia.

Adesso attendo un raggio sui clivi

che possa finalmente cancellare

l’immensa paura d’essere vivi.

Leoluca Palminteri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...