Il Pastore – Parte Prima (Proemio)

Quando uscirà il suo ultimo film, “Salò o le 120 giornate di Sodoma”, lei crede che scandalizzerà ancora una volta? Io penso che scandalizzare sia un diritto, essere scandalizzati un piacere e chi rifiuta di essere scandalizzato è un moralista, il cosiddetto moralista. Il sesso è politica? Naturalmente E la scatologia? Anche la scatologia è…

Lettera del 28 dicembre 2014

Pyongyang, 28 dicembre 2014 Oggi, dopo un mese di fagioli di soia fermentati a pranzo e a cena, il ristorante Pyongyang ha cambiato menù per me. Un piccione nero come il carbone e unto come solo un topo riesce ad essere si è posato sulla mia finestra poco prima che mi mettessi a tavola e…

La resurrezione dello storpio cremato

Una volta c’era Salvatore Boccaviglia figlio di un’altra figlia senz’occhi né ciglia. Aveva due bocche, una in alto, una in basso, faccia-caviglia. E se una pregava l’altra mangiava, se una bacia, l’altra sputa, se una canta, l’altra latra. Non era bello, non era brutto, era uno storpio, ecco tutto. La prima voce diceva “va bene”,…

Aritmide

Aritmide nasce a Bologna negli anni ’60. In quei luoghi conobbe il calore dell’amicizia, l’approdo sicuro della religione e l’edificante pienezza dell’amore. Già all’età di sedici anni si distinse per le non comuni doti nello studio delle scienze applicate. Si laureò in Fisica delle particelle nel 1981 e dopo soli tre anni ottenne il dottorato…

A – B

A E venne Agostino vestito da migrante con occhi racchiusi fucili inesplosi nel giorno splendente che fu tormento lontano negritudine degli incesti la mano indicante il giudizio nello sguardo lo strepito delle labbra cucite. Scolpite nel braccio vene azzurre scelerate. Fede, Speranza, Carità ci nominò a dito, battezzò maschere di vetro. E venne Agostino nominò,…