Lettera del 25 gennaio 2015

s Pyongyang, 25 gennaio 2015 Ieri, sabato 24 gennaio, mentre tornavo a casa dal lavoro, è successa una cosa che definirei particolare. O forse mi è sembrata tale solo per una ragione che alla fine della lettera potrà essere facilmente compresa. Percorrevo la strada a lunghi passi, con il viso ficcato nella massa a sbirciare…

Lanterna

Adesso sappiamo bene che le nostre figure inghirlandate non sono che pene possibili. In questo giro di vite passa lenta la lanterna semaforica ad indicare un segno tangibile. Era il guscio schiuso d’una noce, la femmina della presa che sghiribizza, un’ombra asciutta di sete. Oggi abbiamo condiviso il pane nei rantoli vuoti. Miriana Focosi

Aurora

Desiderio, custode del segreto, resti immobile nei giri di Heschl, come musica sconosciuta e immaginata nei ritmi brevi, le circonvoluzioni timbriche, le altezze. Vibra nella scatola del tempo una meccanica che torna lieve nelle brezze autunnali o in un rimprovero della mente. Chi tace non sente che il suo camminare nel vuoto asciutto d’un barbaglio.…

Il Pastore – Parte Sesta – Esame

Stavo scendendo verso il bordello con un paio di canestri di ricotta fresca. Volevo far assaggiare a Bernadette il frutto del mio lavoro. La ricotta era ancora calda e sierosa e faceva un buon profumo d’erba di montagna, quella che mangiavano le capre ogni giorno. In quei canestrini c’era la dimostrazione che nella vita ero…

Orsocopo settimanale dal 20 al 26 Aprile

 Ariete: Toro: Gemelli: Cancro: Leone: Vergine: Bilancia: Scorpione: Sagittario: Capricorno: Acquario: Pesci: Scrivetevi, puttane! Altrimenti questa settimana non sarete niente! Scrivetevi! Dov’è che finisce il vostro silenzio? Dov’è che si fa rumore? Dov’è che la vostra voce diventa il vostro destino, troielle? Ah! Che puttane!

Lettera del 21 gennaio 2015

Pyongyang, 21 gennaio 2015 “Qual è la festa più grande in Corea del Nord?” mi ha chiesto Adele qualche giorno prima di ripartire con la sua comitiva per l’Italia. Quel pomeriggio, anche se era pieno inverno e il freddo mangiava le ossa, il sole rasserenava tutto e il cielo era di un blu unico, che…