Oreste – Bice

Bice

Crudità nei sentieri dispersi.

Intonse le chiome di Bice

saranno il dono più dolce

di chi in un rantolo dice:

“prendi in bocca i miei versi.”


Oreste

I giorni passano fugaci

intimando l’Onnipotente

a frugare nelle tasche dei suoi amati

un aggettivo di Giustizia

che possa qualificare niente.

Oreste intanto scorge

un orgasmo trasparente

nel volto di sua madre.

Miriana Focosi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...