Bullone e Quell’altro – Sveglio nel sogno

  sveglio

  Alla fine sono finiti gli arresti e mi hanno tolto la luce dalla caviglia e quindi potevo uscire e quindi ho detto a Bullone, andiamo subito, fuori di qua subito che non me ne frega più niente, mo’ facciamo lo schifo ebbasta. Quelli sono rimasti là col coso della caviglia in mano e io gli ho detto tenetelo che io mi vado addrogare! E me ne so’ andato, ecciao.

  E era sabato e c’era il reiv Aicolli e però era presto e abbiamo comprato una bottiglia di amaro dal pakistano e siamo andati Appiazzasanfrancesco e ci siamo messi a fumare l’erba e abbiamo preso n’altra bottiglia, poi n’altra ancora e un’altra quando sono arrivati gli altri e poi siamo andati Aicolli.

  Loccio guidava veloce e stretto alla strada e io avevo paura nelle strade piccole Aicolli, sembrava che il mondo a un certo punto si sbatteva sul parabrezza e morivamo, e io mi dovevo uccidere da solo ebbasta, col fucile ebbasta, non dovevo morire perché uno faceva sbattere il mondo sul parabrezza. Non ci avevo mai tenuto così tanto alla mia vita fino a quando ho deciso di spararmi col fucile col cane allegro di nonno. Adesso la capivo veramente la vita, ecco perché volevo morire… assurdo, le cose si collegano pure avanti nel tempo. Cioè già avevo intuito che ero vero, che ero veramente in tutte le cose che succedono col fucile e mo’ pure la vita capivo… quel fucile era tutto, mi dovevo sparare ebbasta, scrivere ‘sto libro e sparare.

  Edgar Allan Poe che muore col fucile allegro.

  Siamo andati Aicolli e c’era la capanna con le casse e la gente che ballava intorno e affianco la capanna con le birre e i liquori e tutt’intorno la pianura di prato verde e sopra la luna che sentiva la Tekno con noi e ho preso l’emmeddì e l’ho fatta pure ballare.

  Ho ballato tutto il tempo da solo, ero con gli altri ma solo, insieme e solo. Solo io con tutto il corpo che faceva la mucca da solo, solo io, e guardavo la luna e la facevo ballare forte.

  Ero un bambino e mi ricordavo tutto. Quelli grandi hanno dimenticato. Io sono un bambino e lo so.

  Quando scendeva l’emme facevo sorsetto e saliva di nuovo e stavo bene. Fino alla mattina a fare la mucca da solo ecciao, sorsino, ecciao, cannino, ciao, birrina, ecciaoproprio. La mucca da solo con gli altri.

  E alla fine mi sono messo sopra alle collinette dietro alla gente che ballava e mi sono sdraiato e aspettavo il sole che veniva tutto fuori e mi faceva il caldo che si nasce di nuovo alla pelle.

  Sentivo che l’emmeddì era scesa un bel po’, ero più sonno che sveglio e ho fatto un sorsettino super piccolo e alla fine sveglio e sonno erano uguali, sveglio e sogno uguali. Ero sveglio nel sogno ahahah! Troppo bello!

  E il sole veniva tutto fuori e mi faceva il caldo che si nasce sulla pelle, e nascevo di nuovo. Sentivo che il corpo era mano a mano di nuovo, mano a mano che il calore che si nasce lo toccava. Ogni parte del corpo che il calore toccava bene bene nasceva di nuovo e guardavo il sole e ero il sole, guardavo il sole e non avevo più gli occhi.

  Ero sveglio nel sogno. Il sonno e la vita insieme. E in questa cosa già sentivo na specie di morte. Che poi alla fine la morte è come quando dormi, no? E quando dormi sogni e tu sogni sempre na volta che sei morto. E quindi mi dovevo sparare da solo quando ero vero e felice, così sognavo bene per sempre e c’era di nuovo Milù, perché ogni volta che sognavo bene, sognavo con Milù. BAM! Errido!

  – Spara anche me, – ha detto la sigaretta.

  – Ti metto nel cannino come sempre e poi BAM! e siamo insieme da Gesù con Milù, e parliamo, come adesso, essì.

Michele Noccioli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...