Onore

Il triscele occhiava sbieco

l’andirivieni delle canne nella lupara,

come chi aspetta indomito

il guizzo argentino nel viavai della lampara

che s’immortali freddo di piombo

al cospetto della pellicola da impressione.

Non che siano frutti di stagione

le grida affannose delle vedove nere,

né sincerandosi col prete chiede

uno sconto di pena l’uomo d’onore.

Intanto dietro la collina intonano l’Eia Alalà

altri uomini d’onore con voce di brina.

Miriana Focosi

r-manzo-el-ataud-un-autorretrato-72x72-oilimage-transfer

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...