Capitolo I – La casa dei segni

Umberto Eco, come ogni giorno, appena il sole aveva raggiunto lo zenit, stava grufolando nella sua ciotola l’immondo pastone di cui gli era concesso nutrirsi. Era accovacciato sulla scodella di legno e muoveva la testa da destra verso sinistra, freneticamente, con il muso unto e ben affondato in quell’intruglio nauseabondo. Il rancio era composto degli…

Cristo ci droga

Cristo ci droga fuma crack nero e sniffa coca. Cristo ci buca, rivela il Vero in endovena. Cristo violenta vergini madri, crepa vagine. Cristo fedele al nulla vede, finge, non mente. Cristo serpente e mela ed Eva: Ragione e Niente. Cristo viveva: nacque, morì, tre giorni dopo risorse. Topo e aquila in uno. Cristo disperde il…

Prima/Dopo

La mia fica è stata leccata. Ogni giorno che passa è un giorno che passa dal giorno in cui è stata leccata. C’è un prima e un dopo: dopo è il senso liquido, l’aprirsi di una porta, un muro coperto di felce. Prima è infinito amorfo, la possibilità della calce. Ogni orgasmo è vero nel…

Salve Regina

Lot, le figliole ha fecondato fingendosi ubriaco. Da Sodoma nasce Sodoma e noi tutti volgiamo occhi a gonne tremule e madri sazie di tanto sesso ascoltano le grida del parto come una nuova edonè. Salve Regina, dicevano i Saggi, Salve Regina e misericordia per i numerosi oltraggi commessi tra i confessionali: non vi salvi alcuna…

Una madre

Gesù, quanto è buono il tuo membro e giusto e santo e grasso. Vigliacca giaccio sul tuo sesso umida ancora, mai sazia. Dormi. Guardo il muscolo a riposo. Respiri forte e il ventre gli fa da culla. Oso baciarlo di nuovo … porta ancora il sapore d’una Madre. Miriana Focosi 

Cristo si droga

Cristo si droga, fuma crack nero e sniffa coca. Cristo si buca, rivela il Vero in endovena. Cristo violenta vergini madri, crepa vagine. Cristo fedele al nulla vede, finge, non mente. Cristo serpente e mela ed Eva: Ragione e Niente. Cristo viveva: nacque, morì, tre giorni dopo risorse. Topo e aquila in uno. Cristo disperde…

Poesia

poesia poesi a poe sia poes ia p oesia po e sia poiesis labirinti di occhi finti poi e si sente poesia in canto soltanto labirinti finti poi niente.   Aritmide