Capitolo I – La casa dei segni

Umberto Eco, come ogni giorno, appena il sole aveva raggiunto lo zenit, stava grufolando nella sua ciotola l’immondo pastone di cui gli era concesso nutrirsi. Era accovacciato sulla scodella di legno e muoveva la testa da destra verso sinistra, freneticamente, con il muso unto e ben affondato in quell’intruglio nauseabondo. Il rancio era composto degli…

Incontro in Biblioteca

Mi trovo in biblioteca, come tutti i martedì mattina. Leggo. Il caldo e l’umidità hanno reso l’aria spessa. Ogni tanto travalico con lo sguardo i bordi ingialliti del libro che sto leggendo e in un attimo di noia vengo preso dalla distrazione del mondo. Osservo chi mi sta intorno, le lampade da tavolo, le scrivanie…