Capitolo II -Eterno ritorno

Marco Polo, vestito alla foggia dei funzionari imperiali, aveva le palpebre socchiuse e una incrinatura obliqua al posto della bocca alla cui estremità pendeva la canna scura e sottile d’una pipa d’oppio, quando sussurrò, o credette di sussurrare: “guarda la tua vecchia Pechino come è ridotta! non è rimasto che un cumulo di cenere rossa…