Scorie radioattive drastiche

Ho paura di diventare Un’eterna chiamata persa Una foto sbiadita Attaccata al frigo da una calamita, La corrente d’aria tra due stanze deserte, Gli occhi accanto a te una volta sul cuscino Ora dispersi tra una folla indifferente. Non voglio restare per sempre Il tuo ieri. Sono condannata ad essere Il domani di qualcuno Che non conosco.…