La pottina miracolosa

Rosangela Canalella tra le rose non dischiuse era la più bella. Era giovane e verde, come un lino bianco non ancora scomposto dai turbamenti della passione, ma già si avvicinava a quel cammino di maturazione che porta le bambine a divenire calde ninfe, se non già donne. Aveva ricci neri che le coprivano i seni…