Il Pastore – Parte Sedicesima – Resurrezione

Notte. Ombra che sovrasta sconfinate alture tetre ed oltre l’orizzonte ed opache e fosche nubi sfrangiate rimestate nel torbido Acheronte d’onde brevi e morte infrante sul volto spento d’una ragazza bionda. Un ponte. Ponte di legno caduto nel folto intrico di cespi fangosi e rovi in acquitrini sordidi ed ascolto miti ed indifesi striduli corvi…

Il Pastore – Parte Quindicesima – Amicizia

Finimmo di pranzare che erano passate le quattro. Fu davvero una gran bella abbuffata. Antoine tornò presto a casa. Diceva di avere delle strane voglie in corpo che doveva appagare in qualche modo. Io rimasi ancora da Bernadette per godermi quel pomeriggio perfetto. Chiacchierai a lungo con le puttane e i pochi ragazzi rimasti del…

Il Pastore – Parte Quattordicesima – Pasqua

E come ogni anno arrivò il giorno di Pasqua. Il paese per l’intera settimana restava silenzioso e le campane non emanavano rintocchi per rispettare il ricordo della morte di Cristo. Ai fanciulli si raccontava che le campane volavano via a Roma, ma quando arrivava il giorno della resurrezione la cittadina si riempiva di uomini e…

Il Pastore – Parte Tredicesima- Rivelazione

I giorni cominciarono a passare velocemente come se tutto fosse un sogno bello dal quale non avrei voluto mai svegliarmi. Tutto mi sembrò così chiarificato, così limpido: la mia vita aveva finalmente un significato profondo, vero. Marie quotidianamente dava senso alla mia vita. E questo senso aveva inizio e fine in ogni suo passo incerto…

Il Pastore – Parte Undicesima – Latte

Era tutto uno spettacolo di luci rosse all’orizzonte che man mano digradavano verso il cielo diventando prima ocra, poi bionde, poi più chiare e si confondevano con il turchese senza fine. E le nuvole, stracci chiari che si coloravano di sfumature cangianti. Scoppiava nel cielo uno sfrecciare veloce di stormi felici, un fischiare di uccelli…