Manifesto 3

La letteratura oggi è egoista, solitaria, pericolosa. Si sfogliano pagine silenziose che sussurrano a orecchie disattente e menti rielaborartici cambiano i significati a loro piacimento. Si mescola il proprio io, la propria vita, con quella della lingua. È bello, eccitante, dà alla testa, ma è un lavoro egoista, irresponsabile, noncurante, pericoloso. Si scrive sempre da…